venerdì 3 febbraio 2012

comMISSIONE Torta: compiuta

Eccomi, per concludere dolcemente questa settimana ricca di microbi e batteri!
Vi avevo anticipato qualcosa..
ora vi racconto!

Un piano oppure tre.
Quadrata oppure tonda.
Crostata o pandispagna.
Insomma, a mio piacere!
Una sola parola d'ordine:
colorata

La festeggiata, Gio', 7 anni,
amante delle caramelle!
Ma che le venga la nausea ora di ste' caramelle!

Per lei e per i suoi 36 piccoli invitati
(non oso immaginare al party dei suoi 18 anni quanti ce ne saranno)
ho optato per una classico,
4 strati di pandispagna rettangolare 
di cui 2 bianchi, 2 al cacao.
2 farce, una bianca, una nera.
Tanta glassa cioccolatosa
ancor "piu' tante" caramelle!

Che dite? Ho colpito nel segno?
Direi di si'!
Ma il mio pensiero era
"sara' anche buona?"
Perche' l'importante e' questo!
Ebbene, e' stata mooolto gradita!
Ed ora scendo nei dettagli.
-pandispagna:
 6 uova
 170 g farina 00
 100 g zuk (mai troppo dolce)
 1 lievito 
 pizzico di sale
Ho montato gli albumi con il pizzico di sale.
Di tuorli e zucchero ho ottenuto una cremina,
aggiungendoci la farina unita al lievito
ed amalgamandoci infine gli albumi a neve, poco per volta.
Con questo composto ho riempito 2 placche da forno ricoperte con l'apposita carta. 180° 20'
Per i 2 strati al cioccolato, ripetere le stesse operazioni, aggiungendoci per ultima la polvere di cacao.

Per mantenere il pandispagna soffice, l'ho bagnato, da freddo, con del liquore Strega, il mio preferito, questo l'ho aggiunto a dell'acqua zuccherata portata ad ebollizione. Circa 2/4 acqua, 1/4 zucchero, 1/4 liquore.

Ora le creme
-farcia bianca:
 1/2 l latte
 40 g maizena
 1 tuorlo
 75 g zukk
 vaniglia
Ho diluito la maizena con del latte freddo, il restante l'ho scaldato con lo zucchero e l'essenza di vaniglia.
Quando e' giunto a ebollizione ho aggiunto la maizena, continuando a mescolare.
Tolto dal fuoco ho aggiunto il tuorlo e ho lasciato freddare farcendo poi il pandispagna.

-farcia cioccolatosa
 150 g ciocco fondente
 75 panna da montare

Ho scaldato la panna sul fuoco, senza farla bollire e l'ho versata sul cioccolato fatto a piccoli pezzi.
Amalgamato il tutto, ho lasciato freddare, quindi ho montato con le fruste elettriche e farcito lo strato centrale di pandispagna.

La torta e' venuta cosi' composta: 4 strati, al centro al cioccolato, sopra e sotto al latte.

Ma il bello viene ora, che si glassa.
1 ingrediente solo. Cioccolato puro, sciolto a bagno maria. Ecchevelodicoafare!!! 
Non assaggiatelo datemi retta!!!
La copertura e' stata necessaria per far aderire la pasta di zucchero che ho cosi' ottenuto:
 2 fogli di gelatina
 30 ml acqua
 tanto tanto zucchero a velo (400 g)
 50 g miele 
 coloranti alimentari
Far ammollire la gelatina nell'acqua per 30' per poi metterla sul fuoco aggiungendo il miele e lo zucchero a velo, mescolare mescolare mescolare, zucchero a velo zucchero a velo zucchero a velo, mescolare mescolare mescolare, continuare cosi' fino ad ottenere una palla compatta.
Questa viene poi divisa e colorata, mettendo in pratica gli insegnamenti scolastici sui colori primari..
Per dirla tutta.. mi sono trovata la chicca per rendere meno appiccicosa e piu' malleabile questa pasta.. la volete sapere? hihihi

Intanto beccateve quest'altra piccola anticipazione

ebbene si', perche' mi piace esagerare.. 
Ma per saperne di piu'.. dovrete aspettare!
buon week end
apprendiste pesti
hahahaha














16 commenti:

Giulietta ha detto...

ne fai una anche pe mmme *________* ( sono giuliana così non ti confondi XD )

la Peste impasta ha detto...

va bhe' una volta, ma che non ti riconosco per la seconda no eh!! ;)

zula73 ha detto...

Nooooooooooooooooooo...non mi puoi fare questooooooo!
Già stavo a godere nel leggere di questa torta spettacolare...
Già stavo gongolando perchè finalmente leggo di una pasta di zucchero senza l'ESSENZIALE E INSOSTITUIBILE glucosio liquido che non trovo manco a morì.....
Già mi stavo preparando a leggere della chicca per una PDF che non s'appiccica...
E tu non me la dicii??????
Arrrrrgggghhhh...
^______^
Evvabbè...io aspetto, ma ti tengo d'occhio...bada!!!
Bacioni.
Nunzia

Ros ha detto...

Che bella torta coloratissima :-)

maria luisa ♥ ha detto...

Mamma mia quanto lavoro per questa torta, sai che sembra una coperta patchwork? Bella, bella...brava Peste!!!!

la Peste impasta ha detto...

hihihi ma infatti, niente glucosio! vie' qui viscino viscino che te lo dico nell'orecchio ;)

la Peste impasta ha detto...

mi so' sbizzarrita!

la Peste impasta ha detto...

eh si' marlu'.. mi stpisco anch'io a guardarla :) ed era pure bona!

Cranberry ha detto...

e ma concludi....concludi....adesso dovrò leggere il prossimo post!:P

torta coloratissima:D
buon fine settimana Peste

la Peste impasta ha detto...

eheheh cran dolce cran! dolce week anche a te <3

tully ha detto...

Dimmi, si vede tanto la bavetta che scende dalla bocca???? Speriamo di no altrimenti il pc va in tilt. Sono rimasta a bocca aperta dall'inizio della spiegazione e poi?... E no, adesso devi finire!!! Ciao Tullia.

la Peste impasta ha detto...

buongiorno cara tullia! va bene va bene.. vi svelo tutto.. ma alla prox puntata ;)
buon week end!
ah, a prorposito di bava.. nu te dico i miei imbi che l'han vista nascere e non han potuto toccarla... almeno fino alla festa :)

elsa iacchetti ha detto...

Poverini, ma almeno un piccolissimo assaggino....che mamma severa!!!!
A chi non verrebbe la bava alla bocca???????
Un bacione
Elsa♥

una pinguina in cucina ha detto...

Che bella questa torta, tutta colorata!! Fortunata la tua bimba! PS: e scrivi sto altro post che vogliamo sapere!! =)

la Peste impasta ha detto...

elsa.. schttttt hanno assaggiato ;) ma non dirlo a nessuno!!!

la Peste impasta ha detto...

grazie, ma la bimba fortunata non e' la mia :) hihihi
o meglio, non in questa occasione :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...